Pin It
//
you're reading...

alleanza terapeutica

Le strategie di lavoro nella relazione col paziente narcisista

  • Confrontare comportamenti mirati alla ricerca di approvazione

Es.: Mi preoccupo per lei, non per la sua prestazione o apparenza.

  • confrontare comportamenti pretenziosi senza svalutare il paziente e fissare i limiti

Es.: Mi preoccupo per lei, ma anche per me e per gli altri pazienti, per cui non posso riservarle un trattamento speciale (di fronte alla richiesta di poter usufruire di ulteriore tempo in seduta).

Es.: Capisco che lei sia abituato a ottenere quello che vuole e allo stesso tempo rispetto a questo mi sento di allontanarmi da lei (di fronte alla richiesta di uno sconto).

  • far fronte alle critiche del paziente verso il terapeuta

  • aiutare i pazienti a identificare sentimenti di vuoto e solitudine, come leva per tenerli in terapia e motivarli al cambiamento

  • definire gli schema mode nel momento in cui si presentano

  • superare episodi specifici: non attaccare o difendere nessuno

  • mantenere una visione del Narcisista come un bambino vulnerabile (anche tenendo sempre davanti agli occhi una foto del paziente quand’era bambino).

Nel prosieguo della Terapia:

  1. stabilire uguaglianza e rispetto nella relazione

  2. esplorare le origini dell’isolamento dagli altri

  3. utilizzare la tecnica della supposizione implicita

    Es.: Quanto si sente a disagio nel venire ogni settimana qui e quanto è difficile chiedere ciò di cui ha bisogno?

  4. introdurre il concetto del bambino solo e vulenrabile attraverso l’utilizzo dell’immaginazione

  5. classificare gli altri mode; dialogare con ciascun mode individualmente

  6. negoziare con i mode maladattativi per superare i blocchi nell’intimità

  7. generalizzare alle relazioni esterne i cambiamenti avvenuti in terapia

  8. utilizzo del role-playing.